Per migliorare l'esperienza d’uso presente e futura di questo sito facciamo uso di cookies. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies Leggi l'informativa completa.

Accetto

Le Cesarine

Ai piedi dei Monti Lessini, alla scoperta di una tradizione ricca e saporita

Soave / Veneto

La Cesarina

Soave è un paesino ai piedi dei monti Lessini, a metà strada tra Verona e Vicenza. Un borgo piccolo ma dalla storia millenaria, come testimoniato dalla cinta muraria che circonda il centro e dal prezioso castello Scaligero, che offre un’incantevole veduta sul lago di Garda e su tutta la pianura Padana.

Aristide ci accoglie nella sua bella casa a poca distanza dal centro. Per lui cucinare rappresenta una vera passione, coltivata fin da quando era giovane. Il suo amore per i fornelli sboccia infatti durante il servizio di leva, quando faceva il piantone in caserma e doveva cucinare per tutti i commilitoni: «In quelle occasioni – ci racconta- anche il Comandante in persona scendeva dal suo alloggio al piano di sopra e portava le vivande a casa per tutta la famiglia». Una passione che ancora oggi esprime attraverso le sue ricette, espressioni di una tradizione gastronomica ricca e saporita: quella della tavola veronese.  

Il segreto della Cesarina
In cucina anche gli utensili hanno una loro importanza. Io ho una vera passione per forchette e coltelli, e amo collezionarli.

Menu

  • Polpetta di tastasàl in "técia" con polenta ed erbette di campo su letto di fonduta
  • Risotto con asparagi di Arcole e Monte Veronese stagionato
  • Coniglio in Tècia
  • Potòna di reciòto con biscotti


Accurata selezione di vini locali

Descrizione

L’Esperienza di gusto di Aristide si apre con un antipasto delicato e dal sapore intrigante. In tavola arriva infatti una polpetta di tastasàl in "técia" con polenta ed erbette di campo su letto di fonduta di formaggio. Un entrée ricercata, che il nostro Cesarino propone anche in variante completamente vegetariana.

A seguire, un risotto con asparagi di Arcole (paesino a poca distanza da Soave) o in alternativa con radicchio di Verona. In entrambi i casi Aristide profuma questo primo piatto con una nota di Monte Veronese, formaggio tipico della zona dal gusto dolce e delicato. Come secondo, invece, il nostro Cesarino propone il coniglio in Tecia: la carne, insaporita anche con patate, peperoni e rosmarino, viene cotta a bassa temperatura, seguendo le indicazioni dei suoi avi.

Si chiude in dolcezza con la Potòna di Reciòto, dessert preparato utilizzando il nobile passito di Soave. Aristide ce lo propone in compagnia di un piatto di ottimi biscotti, anch’essi a base di Reciòto. 

Servizi

  • Partecipa alla preparazione dei piatti

  • Opzione menu vegetariano

  • Assenza di barriere architettoniche

QUI MAPPA

I nostri clienti dicono

"E' stata una delle migliori esperienze a Bologna. Gianni e Lorenza sono una coppia che ha viaggiato molto, più o meno della nostra età e molto di intrattenimento. Parlavano inglese perfettamente avendo vissuto in Canada per diversi anni. Gianni ci ha insegnato a prepare i tortellini che poi abbiamo mangiato a pranzo. Gianni è un ottimo cuoco e tutto il pranzo è stato eccellente. La casa è situata in un palazzo medievale che vale la pena vedere. Ci siamo davvero divertiti."

J. Bliss

"La nostra cena con Angela è stata una delle migliori esperienze avute a Roma. Il cibo era fantastico, ed è stato un piacere parlare di ricette, di vita quotidiana, di lavoro e tante altre cose con Angela e sua madre. Questa esperienza sarebbe stata impossibile senza Le Cesarine!"

D. White

"Un pranzo fantstico con Tania (30 minuti dal centro di Bologna). Ci ha ospitato in modo ottimo ed era veramente incantevole. Abbiamo apprezzato molto il suo corso tradizionale (antipasti,strozzapretti con salsiccia, brasato al limone) talmente tanto che la raccomanderemo di sicuro. L'atmosfera era rilassata ed è stato semplice guidare fino alla sua casa. Torneremo!"

J. Hüsser