Le Cesarine

Menu

  • Fitascetta con formaggio Casera, caprino, salame, bresaola condita, lardo con confettura
  • Gnocchi alla Lariana
  • Brasato con polenta con polenta mista (frumento e grano saraceno) aromatizzata alla salvia
  • U Paradell o Cutizza con mele e uvetta
  • Digestivo Genepy delle nostre valli

Accurata selezione di vini locali

Descrizione

Scopriamo insieme alla Cesarina Morena i piatti tipici della cucina comasca, a partire dall’antipasto; la Fitascetta è una ricetta tipica locale: una focaccia realizzata a partire da un impasto di grano tenero a cui vanno aggiunte cipolle e, se lo si desidera, anche del formaggio. Morena la propone con del formaggio Casera, caprino e con salame, bresaola condita e lardo con confettura.

Dopo questo ricco antipasto, in tavola arriva il primo: gli gnocchi alla Lariana, a base di farina bianca o di farina di mistura impastata con acqua o latte. Segue un brasato, rosolato, e servita con il sugo ottenuto dal bouquet di sapori e vino, accompagnato da polenta mista (frumento e grano saraceno) aromatizzata alla salvia; quella polenta che, come dice un proverbio locale "la se fa cun ùl foch, la farina e l'oil de gumbet", esaltando il faticoso lavoro del rimestare della "canela" di legno nel paiolo riscaldato sul fuoco del camino.  

Chiudiamo quest’Esperienza gastronomica con la cutizza, una focaccia popolare della quale esistono diverse versioni: la "Brusada", u "Paradell", la"Panigada". Quella che ci serve la nostra Cesarina, U Paradell, è farcita con mele, uva sultanina e pinoli, ed è accompagnata dal Genepy, il digestivo tipico locale.

Servizi

  • Partecipa alla preparazione dei piatti

  • Opzione menu vegetariano

  • Presenza di animali domestici nella casa

  • La Cesarina parla inglese

Morena ci regala un’Esperienza di gusto dedicata ai sapori della cucina comasca e ad alcuni piatti tipici del Lariano; il “Triangolo Lariano” è quel territorio compreso tra i due rami del Lago di Como e la fascia collinare meridionale tra Como e Lecco.

Qui, rispetto a molte tradizioni alimentari dell'Italia Settentrionale, la cucina locale è molto varia: oltre al riso, al mais e alle patate, si fa ampio ricorso ai cereali minori, al grano saraceno e alle castagne; fra le carni, la preferenza va a quelle bianche o di selvaggina e il pesce di acqua dolce non è una presenza sporadica.

Questa cucina assume connotati originali soprattutto nella scelta dei condimenti: all'impero del burro e del lardo, una costante della tradizione padana, si contrappone il ricorso abbondante all'olio di oliva di produzione locale, e agli oli vegetali di linosa, di noci, di ravizzone.


Il segreto della Cesarina
La pulenta la se fa cun ùl foch, la farina e l'oil de gumbet

Le Cesarine a casa tua

Questa Cesarina è disponibile anche per organizzare un'Esperienza di gusto a casa tua

Richiedi informazioni
QUI MAPPA