Per migliorare l'esperienza d’uso presente e futura di questo sito facciamo uso di cookies. Continuando la navigazione accetti la nostra informativa sui cookies Leggi l'informativa completa.

Accetto

Le Cesarine

  • 2min
    8max

La Liguria: dove mare e montagna si confondono

Camogli / Liguria

€ 41,00 a persona

€ 41,00

a persona

Prenota Ora
Prenota Ora (Cena) Prenota Ora (Pranzo)

Menu

  • Capponadda dei marinai 
  • Mandilli de sea
  • Acciughe fritte 
  • Verdure di stagione dell'orto di casa
  • Sciummette (bianco dell'uovo, latte e crema)



Accurata selezione di vini locali

Descrizione

Virginia inaugura la sua Esperienza di gusto con una capponadda dei marinai, un classico antipasto della tavola. Una base di gallette di pane viene messa in ammollo con olio, aceto, brodo di verdure, capperi, tonno, olio taggiasche, cipolle ed erbe aromatiche, un piatto capace di unire tutte le tonalità tipiche del territorio, dalla freschezza del mare al gusto dell’entroterra, per un risultato unico e appetitoso.

Come primo invece la nostra Cesarina propone i mandilli de sea, i "fazzoletti di seta" della tradizione genovese. Queste lasagne sottilissime vengono preparate a mano e successivamente farcite con una delicata salsa di noci. Una ricetta di famiglia che regala un accostamento originale ma veramente delizioso. A seguire, fanno il loro ingresso in tavola le acciughe fritte accompagnate da verdure di stagione, colte da Virginia nell’orto di casa.

Infine, il dessert. La nostra Cesarina serve delle deliziose sciumette, un tipico dolce a base di uova. Questo piatto, che prevede di immergere l’albume nel latte bollente e poi di impreziosirlo con della crema, è semplicemente perfetto per chiudere un menù ispirato alla tradizione ligure.

Servizi

  • Opzione menu vegetariano

  • La Cesarina parla inglese

  • Assenza di barriere architettoniche

Virginia è nata a Santiago del Cile da genitori italiani: papà friulano e mamma ligure. A 18 anni è rientrata in Italia, a Camogli, dove vive tuttora. Da allora, abitando a casa dei nonni materni, la nostra Cesarina è diventata ligure a tutti gli effetti. «Sin dall’infanzia ho gustato piatti tipici della cucina locale. La nonna materna mi ha insegnato l'arte della tradizione, assieme a mia madre. E oggi, a mia volta, la tramando a mia figlia». Per Virginia cucinare significa creare, anche se resta fedelissima ai canoni della cucina regionale ligure.

La sua casa si apre sull’entroterra ligure, ma basta girare l’angolo per sentire il profumo del Tirreno. Mare e montagna qui si abbracciano e si confondono l’uno con l’altro, creando paesaggi meravigliosi, impreziositi anche dalla mano dell’uomo: dietro ogni insenatura si nasconde un borgo colorato, in un disegno da cartolina divenuto famoso in tutto il mondo.

Il segreto della Cesarina
Per me cucinare significa creare e sperimentare, anche se resto fedele alle ricette tipiche della cucina ligure

QUI MAPPA

I nostri clienti dicono

"E' stata una delle migliori esperienze a Bologna. Gianni e Lorenza sono una coppia che ha viaggiato molto, più o meno della nostra età e molto di intrattenimento. Parlavano inglese perfettamente avendo vissuto in Canada per diversi anni. Gianni ci ha insegnato a prepare i tortellini che poi abbiamo mangiato a pranzo. Gianni è un ottimo cuoco e tutto il pranzo è stato eccellente. La casa è situata in un palazzo medievale che vale la pena vedere. Ci siamo davvero divertiti."

J. Bliss

"La nostra cena con Angela è stata una delle migliori esperienze avute a Roma. Il cibo era fantastico, ed è stato un piacere parlare di ricette, di vita quotidiana, di lavoro e tante altre cose con Angela e sua madre. Questa esperienza sarebbe stata impossibile senza Le Cesarine!"

D. White

"Un pranzo fantstico con Tania (30 minuti dal centro di Bologna). Ci ha ospitato in modo ottimo ed era veramente incantevole. Abbiamo apprezzato molto il suo corso tradizionale (antipasti,strozzapretti con salsiccia, brasato al limone) talmente tanto che la raccomanderemo di sicuro. L'atmosfera era rilassata ed è stato semplice guidare fino alla sua casa. Torneremo!"

J. Hüsser