Le Cesarine

Menu

  • Salame strologhino, culatello, spalla cotta, ciccioli, "scarpazzun" (erbazzone), gnocco ingrassato, cipolle in agrodolce, scaglie di grana padano e parmigiano-reggiano "vacche rosse" con mostarda di mele
  • Gnocchi di patate con sugo di coniglio
  • Anatra arrosto
  • Patate al forno e spinaci
  • Ciambella reggiana



Accurata selezione di vini locali

Descrizione

L’Esperienza culinaria proposta da Claudia è un omaggio alla vera cucina emiliana: si comincia con un sostanzioso tagliere di salumi tipici, quali il salame strologhino ottenuto dallo stesso taglio riservato al culatello, il culatello stesso, la spalla cotta, i ciccioli e lo scarpazzun. Come accompagnamento, il tipico gnocco ingrassato con cipolle in agrodolce, spicchi di provolone e scaglie di grana padano e parmigiano delle vacche rosse reggiane; il tutto, servito con mostarda di mele fatta in casa o con una goccia di aceto balsamico.

La nostra Cesarina continua l'esplorazione della cucina contadina emiliana proponendo gnocchi di patate al sugo di coniglio. Claudia ama la cura dei dettagli, per lei la cucina è soprattutto un'attenta ricerca delle migliori materie prime: è proprio dai contadini della zona che riesce a trovare i conigli, polli e anatre di prima qualità. Come secondo, Claudia propone una ricca anatra arrosto accompagnata da patate al forno e spinaci preparati in padella con dolci pinoli.
Dulcis in fundo, una ciambella tipica detta anche "Brasadela", classico immancabile sulla tavola dei reggiani, da assaporare inzuppata nel vino, come da tradizione.

Servizi

  • Partecipa alla preparazione dei piatti

  • Assenza di barriere architettoniche

  • Opzione menu vegetariano

Poviglio è un delizioso paese nella provincia di Reggio Emilia, ricco di storie e di antiche tradizioni che si manifestano anche nei piatti tramandati di generazione in generazione, ricette della buona cucina reggiana, genuina e naturale. Generazioni passate, con fantasia e abilità, hanno saputo elaborare la semplicità degli ingredienti del territorio,e a creare dei piatti tipici che sono delle piccole opere d'arte culinarie, come i tipici cappelletti, lo scarpazzone o il sugo d'uva.

Vigorosa e robusta, la tradizione culinaria reggiana è rappresentata dalla nostra cesarina Claudia. La sua era una famiglia di fornai. Alle porte di Reggio Emilia, i genitori di Claudia gestivano il forno. " Allora - racconta la nostra Cesarina - non solo il forno, ma la casa che si trovava al piano superiore e il cortile erano inondati da un effluvio di aromi e profumi che si sprigionavano durante la cottura del pane e dei dolci preparati dalle massaie e portati a cuocere nel forno." In questo contesto Claudia ebbe la possibilità di imparare e perfezionare le antiche ricette di famiglia.

Il segreto della Cesarina
La mia era una famiglia di fornai: ricordo la mia casa inondata dal profumo del pane e dei dolci

Le Cesarine a casa tua

Questa Cesarina è disponibile anche per organizzare un'Esperienza di gusto a casa tua

Richiedi informazioni
QUI MAPPA